A un cerbiatto somiglia il mio amore - Giuseppe Salzano - medico - scrittore Castellabate

Vai ai contenuti

Menu principale:

Contributi vari > Il piacere di leggere

A UN CERBIATTO SOMIGLIA IL MIO AMORE
   di David Grossman

Leggere questo libro, di uno dei narratori contemporanei più interessanti e intriganti, è come entrare in una centrifuga ed azionare il pulsante di avviamento. Ti scombussola, letteralmente.Ti lacera, lasciandoti senza fiato! Di fatto senti dentro di te un urlo forte, ancestrale che si fa spazio tra emozioni contrastanti e ti lega indissolubilmente ai tre protagonisti del racconto: Avram, Orah e Ilan. A tratti Adam e Ofer, figli di un trio di inestricabili sentimenti, emergono con prepotenza nella storia, riempiendo ogni spazio, anche il più recondito, della complessa trama che si sta svolgendo, ridefinendola. È un racconto a più voci e a tenere il filo del tutto é un viaggio, quasi una marcia, lungo e faticoso, senza una meta ben definita in un Paese, Israele, sempre in guerra contro nemici reali e virtuali. “E' come camminare con in mano un pennello e una latta di vernice, si vedono sempre nuovi punti da ripassare.”Complimenti, Grossman, e grazie per questa splendida avventura di vita che hai voluto condividere con chi, come me, ha avuto la ventura di imbattersi nel tuo scritto.



Giuseppe Salzano

 
Torna ai contenuti | Torna al menu