Di turbe e di sbronze - Giuseppe Salzano - medico - scrittore Castellabate

Vai ai contenuti

Menu principale:

Contributi vari > Il piacere di leggere

 Di turbe e di sbronze
di Victor De Paoli


                                

Di ombre e di luci è il percorso del poeta che cerca nell'acerbo gusto dei versi non nostalgie o sogni ma il senso della vita. Rari sono i momenti di gioia intensa, forse neanche scientemente perseguiti; senz'altro più frequenti gli attimi di incertezza o di vero scoramento dai quali però trarre elementi utili per continuare a credere. L'uso accorto delle parole veicola l'appalesarsi di pensieri e sentimenti altrimenti legati a più intimi ricetti se non all'oblio. Ogni cosa assume il suo significato. Le rime, si sa, esprimono al meglio la sublime arte creativa dello scrivere che, più di ogni altra, consente di allontanarsi dalla imperfezione umana mentre ci si avvicina alla perfezione divina. L’autore, con agile maestria, accompagna il lettore con mano ben ferma a riflettere non solo sulla sua opera ma anche e sopratutto su se stesso. Non sempre questo è piacevole, talora anzi è inquietante. Una lirica può contenere l'assoluto e chi la crea ne è consapevole. Se ne può trarre gioia o panico, dipende da molte variabili, spesso imperscrutabili. La pratica dell'umiltà è la strategia vincente: protegge dall'angoscia.Talora, mentre le dita corrono veloci sulla tastiera, la mente, libera da rigidi stereotipi, segue le orme di recondite urgenze, rimaste inappagate, e scopre tra le pieghe del tempo, insospettate possibilità di essere. La sfida è perseguirle!







Giuseppe Salzano

 
Torna ai contenuti | Torna al menu