Il giorno prima della felicità - Giuseppe Salzano - medico - scrittore Castellabate

Vai ai contenuti

Menu principale:

Contributi vari > Il piacere di leggere

Il giorno prima della felicità
di Erri De Luca


“Cominciai a leggere quei libri, seduto sulla scala a pioli, dove entrava luce...Così presi il vizio di leggere.” Lo smilzo, orfano di genitori mai conosciuti, ci introduce nel suo mondo, tra quel che sta sopra e quel che sta sotto, in una città unica e misteriosa, Napoli, gravata fino allo sfinimento da molteplici problemi ma riscattata da una storia ineguagliabile.Si confronta con il suo mentore, don Gae-tano, portiere tuttofare, che lo assiste e lo guida, con saggi suggerimenti, negli anni della sua difficile formazione. “Intanto non la chiamare gente, sono persone, una per una. Se la chiami gente non fai caso alle persone.” gli raccomanda e poi ancora: “ L'italiano va bene per scrivere, dove non serve la voce, ma per raccontare un fatto ci vuole la lingua nostra che incolla bene la storia e la fa vedere”. Il ragazzo, meno solo al mondo di quanto in premessa si possa credere, persegue la ricerca della felicità e la troverà o meglio avrà in sorte di sperimentare con Anna, la donna del Fato, il giorno prima della felici-tà, che forse vale anche di più.



Giuseppe Salzano

 
Torna ai contenuti | Torna al menu